ultimo dell'anno desigual 2010/2011

ultimo dell'anno desigual 2010/2011

giovedì 19 marzo 2009

Oggi per tutti è la festa del papà, io purtroppo non festeggio più questa festa da moltissimi anni, è solo la festa del papà dei miei figli e con loro la festeggio felicemente. Io ho avuto un bellissimo rapporto con mio padre fino all'età di 17 anni, dopo di che il mio mondo con lui è crollato. Con la separazione dei miei genitori mio padre era diventato un'estraneo, io e mia sorella abbiamo sofferto molto e anche mia madre vedendoci piangere per lui, lei ci ha sempre appoggiato, ma lui non voleva più vederci, per lui noi "eravamo morte" ogni volta mi rimbomba nell'orecchio questa frase e non sono riuscita sia io che mia sorella a perdonarlo. E' mancato negli anni più belli della mia adolescenza, al mio matrimoni, alla nascita dei suoi due nipoti, ed è morto senza degnarsi di chiederci scusa per il suo comportamento. Purtroppo io ho pochi ricordi di lui, ma ringrazio il cielo di ricordarmi i giorni più belli passati con lui. Adesso sono serena e vivo con i miei figli questa festa felicemente, consapevole che loro hanno un babbo meraviglioso!!!!!!!!!!

5 commenti:

Pietro ha detto...

una storia triste, peccato non aver potuto vivere l'amore paterno

Paola ha detto...

Sabry una storia molto triste... e ti capisco... mi compiaccio ora per la tua serenità... e continua così ricorda solo i momenti lieti...
Dolce notte e buon weekend... bacioni

Erica ha detto...

Mi dispiace che ti sia mancato l'amore di un padre proprio negli anni in cui ne avevi più bisogno. Io senza il mio papà non saprei come fare, è lo scoglio a cui mi aggrappo quando sto per affogare... Sono felice che tu ora abbia trovato la serenità e l'equilibrio! Baci!

bimbotti ha detto...

sai..mio padre è uscito da cas mia quando avevo 2 anni..un rapporto difficile lungo e tortuoso...mi ha lasciato 4 fratelli avuto con la seconda moglie che adoro!!!!!!!!!!! quando è morto meno di due anni fa è come se mi fossi spaccata in due quella che voleva che io fossi e quella che sono diventata..spero che di piacergli comunque

Alfredo Piccinini ha detto...

Io sono stato con la mia compagna, la chiamo cosi perchè sono celibe, 12 anni, poi purtroppo ci siamo lasciati, ma i figli sono i figli per tutta la vita.
Anche se hai sofferto cerca di guardare sempre avanti, hai la tua famigia unita, i tuoi figli e compagno che ti ti vuole molto bene.

Baci.